Piccolo Festival Tirreno

PICCOLO FESTIVAL TIRRENO

Incontri ravvicinati con il cinema italiano

 

Ed ecco qua svelato il puzzle! Prende il via il 17 gennaio - alle ore 21.30 - la seconda edizione del Piccolo Festival Tirreno, organizzato dall'associazione Piccolo Cineclub Tirreno di Follonica. Prenotazioni aperte a partire da domani - martedì 7 gennaio alle ore 9.30 - presso la PRO LOCO Follonica in via Roma 49.

Protagonisti della kermesse follonichese, organizzata presso la Sala Tirreno di Follonica in via Bicocchi 53, saranno importanti registi, registe a attrici d'eccezione, ospiti delle 4 serate evento in programma dal 17 gennaio al 15 febbraio. Saranno proposti, in prima visione a Follonica, 4 lungometraggi recentemente presentati in importanti festival nazionali e internazionali.

Madrina d'eccezione del Piccolo Festival Tirreno - e protagonista della serata di apertura per la proiezione della commedia “La prima pietra” di Rolando Ravello - sarà l'attrice Lucia Mascino – notissima al grande pubblico per la serie televisiva “I delitti del Bar Lume” (tratta dai romanzi di Marco Malvaldi) dove interpreta il ruolo del commissario Vittoria Fusco a fianco di Filippo Timi. Lucia Mascino è una importante attrice di teatro, tv e cinema. Nel 2018 è stata anche madrina del Torino Film Festival. Per il film “Favola” (presentato lo scorso anno all'interno della prima edizione del Piccolo Festival Tirreno) e per “La prima pietra” ha ricevuto la nomination come miglior attrice ai Nastri d'Argento 2019.

Il film “La prima pietra” è una commedia tragicomica, il ritratto perfetto di un’inarrestabile caduta libera nel disagio sociale. Tra gli interpreti della pellicola anche gli attori Corrado Guzzanti, Kasia Smutniak, Serra Yilmaz, Valerio Aprea, Iaia Forte – e la stessa Lucia Mascino nel ruolo di un’insegnante. E' ambientato in una scuola elementare, poco prima delle vacanze di Natale, mentre tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente il bidello.
Si tratta di un bimbo musulmano e l’accaduto darà vita ad un dibattito, ricco di colpi di scena, che vedrà protagonisti il preside (Corrado Guzzanti), la maestra (Lucia Mascino), il bidello e sua moglie (Valerio Aprea e Iaia Forte) e naturalmente la mamma del bambino, insieme a sua suocera (Kasia Smutniak e Serra Yılmaz). Una commedia corale in cui i personaggi dalle diverse sfaccettature si ritroveranno loro malgrado a risolvere un “piccolo” problema dal quale scaturiranno reazioni inaspettate. Riuscirà il preside a portare in scena la recita di Natale a cui tanto sembra tenere nonostante l’imprevisto sopraggiunto?

Sabato 25 gennaio, sempre alle 21.30, sarà invece la volta di “Dolcissime”. Sarà ospite della serata il regista monferrino originario di Gabiano, Francesco Ghiaccio. Il film è stato presentato nell'edizione, da poco conclusasi, del Giffoni Film Festival. Racconta di Mariagrazia, Chiara e Letizia, tre amiche inseparabili costrette a fare i conti, ogni giorno, con gli odiati chili di troppo, tra sguardi di disapprovazione dei compagni e risatine nei corridoi della scuola. Mariagrazia soffre il confronto con la madre (Valeria Solarino), ex campionessa sportiva. Chiara ha una chat con un coetaneo, ma tanta paura di svelarsi in foto. Letizia un talento per la musica ma troppa vergogna per esibirlo. Dopo l’ennesima presa in giro, un’inattesa occasione di riscatto arriva dalla popolare e bellissima Alice, capitano della squadra scolastica di nuoto sincronizzato, costretta da un ricatto ad allenarle in gran segreto. Le tre ragazzine si lanciano in un’impresa impossibile, spinta in acqua dalla gran voglia di rivincita.
Dopo il suo stupendo primo film, “Un posto sicuro”, il regista Francesco Ghiaccio torna con “Dolcissime" a collaborare con il noto attore Marco D’Amore (autore della sceneggiatura, insieme allo stesso regista, Renata Ciaravino e Gabriele Scotti), in un altro film dalla forte impronta sociale, dal bullismo in generale, al “body shaming” nello specifico, ma stavolta in una nuova forma, ossia quella della commedia. Il risultato è un film molto interessante, una storia tutta d’un fiato fino all’ultimo tuffo, sull’incredibile forza dell’amicizia oltre gli inciampi, gli imprevisti e qualsiasi diversità.

Sabato 1 febbraio sarà invece protagonista della serata la regista Laura Luchetti per il suo pluripremiato “Fiore gemello”. Il film è stato un incredibile successo in tutto il mondo. E' stato selezionato in più di 60 festival internazionali vincendo numerosi premi. Ha debuttato al Festival di Toronto dove si è aggiudicato la Menzione d'Onore Premio della Critica Fipresci. Ha ricevuto la nomination come miglior film al Seattle International Film Festival ed è entrato nella short list dei migliori film per gli Oscar Europei. “Fiore gemello” è un film che racconta l’amicizia tra un giovane clandestino proveniente dalla Costa d’Avorio (Kallil Kone) e la figlia di un trafficante di migranti (Anastasiya Bogach).
Sullo sfondo la Sardegna con i suoi paesaggi misteriosi, il vento di maestrale e la terra dai colori caldi, una cornice affascinante per questo rapporto che inizia come una fuga per prendere poi la direzione dell’imprevisto.
La regista Laura Luchetti ha diretto cortometraggi, video musicali, spot pubblicitari, documentari, spettacoli teatrali. Il suo primo film, “Febbre da fieno”, ha partecipato a numerosi festival internazionali. Ha diretto due cortometraggi in stop motion: “Bagni”, candidato al Nastro d’argento, e “Sugarlove”, recente vincitore del Nastro d'Argento per il miglior cortometraggio del 2019.

Il gran finale del Piccolo Festival Tirreno sarà infine in programma sabato 15 febbraio. Il regista Fulvio Risuleo e l'attrice protagonista Silvia d'Amico presenteranno “Il colpo del cane”, fresco della candidatura al Rotterdam International Film Festival.
Fulvio Risuleo ha solo 28 anni ma ha alle spalle già due corti pluripremiati, "Varicella" e "Lievito madre", webseries e fumetti (scritti e/o disegnati) e un bel lungometraggio di esordio, “Guarda in alto”. “Il colpo del cane” è una storia originale e singolare, che partendo dal furto di un cane pregiato ci porta ad esplorare altri spazi di una Roma poco vista, raccontata con uno sguardo poco consueto per il nostro cinema e con un bell'orecchio musicale, come dimostra la notevole colonna sonora originale.
Nel cast, azzeccatissimo, Silvia D’Amico, Daphne Scoccia, Anna Bonaiuto, Edoardo Pesce. E' la storia di una generazione che tanto somiglia a quella di oggi, tra aneliti di libertà e voglia di sicurezza, sfortuna e destino, dove il caso ha la meglio sulle buone intenzioni – è una commedia in giallo, tra leggerezza e amarezza, e con finale a sorpresa.
L'attrice ospite della serata, Silvia d'Amico, è considerata tra le più talentuose interpreti italiane. Si è diplomata all’Accademia nazionale d’arte drammatica nel 2009 e ha esordito al cinema con Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni nel 2012. Si è distinta per la sua interpretazione nella commedia corale “Fino a qui tutto bene” di Roan Johnson, per il quale ha ricevuto una Menzione Speciale legata al premio Guglielmo Biraghi.
Nel 2015 ha partecipato nel ruolo da protagonista in “Non essere cattivo” di Claudio Caligari e la sua performance è stata molto apprezzata dalla critica della Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2016 ha preso parte alla fiction “Squadra antimafia – Il ritorno del boss” nel ruolo di Rosalia Bertinelli. Tra gli altri importanti film in cui ha avuto ruoli da protagonista ricordiamo “Orecchie” di Alessandro Aronadio nel 2016, “Hotel Gagarin” di Simone Spada e “L'ospite” di Duccio Chiarini nel 2018, infine “Brave ragazze” di Michela Andreozzi e “L'uomo senza gravità” nel 2019.

Per partecipare al Piccolo Festival Tirreno è necessario prenotarsi ed essere iscritti all'associazione Piccolo Cineclub Tirreno. Per informazioni telefonare numero 339/3880312. Prenotazione e tesseramento presso Pro Loco Follonica via Roma, 49 - orari: da lunedì a sabato 9.30-12.30 / 16.30-19 • domenica 9.30-12.30.

Date dell'evento
  • 17/01/2020 20:30:00
Via Bicocchi 53/a - Follonica (Follonica)
Categoria: Cinema e teatro

Eventi in categoria